Copy

«I vantaggi che si ricavano mantenendo buoni rapporti con amici e familiari sono evidenti e concreti; i vantaggi che si ricavano scrivendo di loro sono ancora in gran parte teorici. Si arriva a un punto, tuttavia, in cui i vantaggi cominciano a bilanciarsi. E allora la domanda diventa: sono disposto a rischiare di perdere l'affetto di una persona cara per continuare a diventare lo scrittore che voglio essere?»  
Jonathan Franzen,
Più lontano ancora

L'altro giorno per pranzo ho preparato una vellutata di zucca. Volevo che mi riconducesse verso un preciso ricordo, una sensazione esatta che avevo in mente. Mentre gli ingredienti cucinavano, tutti insieme: dalla cucina fino allo studio dove lavoro. veniva fuori un odore di scuola materna. La mia scuola materna era tornata in vita, suscitando in me un fastidio supremo. Non era quello il ricordo che la vellutata doveva sprigionare. Nonostante tutto il sapore era buono. Succede così. Quando si riprende a scrivere. Si trova quello che non si cerca. Un sapore dimenticato.
In  #vitainedita ho deciso di raccontare, e quindi mostrare anche a chi di me non conosce niente se non le parole che scrivo, quello che mi porta verso l'istinto di narrare. Ho reso pubbliche le cose della mia vita, senza il filtro della scrittura letteraria o della narrazione a scopo di qualcosa (vendita, promozione, visibilità, etc etc). Ho forzato la mia ritrosia a parlare di me solo per poter provare a sentire ciò che scrivo più lontano ancora.  #vitainedita è cominciata esattamente quando ho finito il romanzo. Ero così vuota che ho avuto bisogno di trovare nuovi ganci. Scrivere di me, spesso lo è stato, un gancio in mezzo al mare. Non avrei mai potuto creare un laboratorio di scrittura autobiografica se non fosse stato così. Anche se spesso quella parola "autobiografia" mi fa terrore. Mi fa sentire che sto sbagliando qualcosa per me e, cosa che non potrei mai perdonarmi, per le autrici e gli autori che seguo nei corsi e non. "Autobiografia" ha un significato  immediato: un suono che batte su qualcosa che non afferro. Eppure è così. Allora forse la soluzione è pensare autobiografico ma scrivere smentendolo. Trasformare un episodio in uno strumento non in un contenuto.  In quest'operazione mi sento confortata da menti come Jonathan Franzen ma soprattutto dalle persone che seguo nelle loro storie. Ogni volta che mi sembra di dover allontanare la vita dal racconto, mi sembra di fare un passo falso. Per inciso Franzen risponde alla sua stessa domanda così: "La cosa più importante, alla fine, è scrivere con la massima sincerità. Se vuoi davvero bene alla persona di cui stai scrivendo, la scrittura deve riflettere il tuo sentimento". Io sono molto d'accordo. Voi?

Lunga vita allora anche al nuovo laboratorio di scrittura "Amore e guerra". Non perché ci sia sempre una guerra da combattere quando si scrive, o quando si entra in relazione con qualcuno, ma perché (come cercherò di fare durante il laboratorio) siamo tutti reduci di una qualche guerra e questo rende interessante e leale la scrittura. Il fatto è riconoscerla, la guerra da cui veniamo. Sono certa che si leggeranno e scriveranno grandi cose durante i primi due appuntamenti e Bari e a Campobasso. Questo è il programma di "Amore e guerra" e questo di "Avere una storia".

Materiale #ov + Overtour

Tra le ultime recensioni di "Overlove" segnalo la lettura, dal piglio appassionato e quanto mai veritiero, di Annapaola Paparo sul blog "Altri animali" della casa editrice Racconti Edizioni.  
Mentre i prossimi appuntamenti dell'overtour sono questi.
-  Giovedì 9 marzo, ore 20, Palo del Colle (Bari) – RIGENERALAB, Laboratorio Urbano, inteviene Rossella Giugliano
- Domenica 12 marzo, ore 19Corato,  Libreria Ambarabacicicoco’ con Giada Filannino
Vi aspetto.
 

Altri Appuntamenti e letture del mese


Scriviamoci presto.
Alessandra
Share
Tweet
+1
Invia ad un amico
Copyright © 2016 info@alessandraminervini.info, All rights reserved.
Ha ricevuto questa mail perché iscritto alla newsletter di alessandraminervini.info. per ricevere aggiornamenti, inviti ad eventi e notizie sui corsi di scrittura.


info@alessandraminervini.info
Via Niccolò Pizzoli 8
Bari, Ba 70032
Italy
Add us to your address book

 cambia le tue preferenze or cancella la tua iscrizione
Copyright © 2016 info@alessandraminervini.info, All rights reserved.
Ha ricevuto questa mail perché iscritto alla newsletter di alessandraminervini.info. per ricevere aggiornamenti, inviti ad eventi e notizie sui corsi di scrittura.


info@alessandraminervini.info
Via Niccolò Pizzoli 8
Bari, Ba 70032
Italy
Add us to your address book

 cambia le tue preferenze or cancella la tua iscrizione






This email was sent to <<Email>>
why did I get this?    unsubscribe from this list    update subscription preferences
info@alessandraminervini.info · Via Niccolò Pizzoli 8 · Bari, Ba 70032 · Italy

Email Marketing Powered by Mailchimp