Copy
News del Dipartimento di Fisica dell'Università degli Studi di Roma "Tor Vergata"
a cura di Liù M. Catena, Livia Giacomini, Giordano Amicucci
Comitato Scientifico: Francesco Berrilli, Viviana Fafone, Mauro Sbragaglia, Roberto Senesi
Febbraio 2017 / Numero 4
 
RICERCA
SOLARNET verso la conclusione
Si avvia alla conclusione il progetto "SOLARNET: High-Resolution Solar Physics Network", finanziato dalla Commissione Europea nell'ambito del FP7 Capacities Programme per il periodo Aprile 2013 – Marzo 2017. SOLARNET raccoglie la maggior parte delle infrastrutture di ricerca europee nel campo della fisica solare per promuoverne lo sviluppo e l'uso, tra cui istituti di ricerca, laboratori e archivi di dati. La partecipazione aggiuntiva di aziende e di realtà del mondo della ricerca al di fuori dell'Europa massimizza l'impatto del network a livello mondiale. I servizi offerti dal progetto SOLARNET alla comunità scientifica prevedono attività di collaborazione, accesso a infrastrutture all'avanguardia e attività di ricerca e sviluppo coordinate. Il responsabile scientifico per l'Università degli Studi di Roma "Tor Vergata" è il Prof. Francesco Berrilli. Per saperne di più
Al via Advanced VIRGO
Il 20 febbraio a Cascina, in provincia di Pisa, è stato inaugurato l’interferometro gravitazionale di seconda generazione Advanced Virgo, del quale l’Italia – con l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) – è tra i fondatori. La versione potenziata dell’interferometro europeo – costata cinque anni di lavoro, dal 2012 al 2106, e 23,8 milioni di euro – ha ultimato la fase di costruzione ed è entrata nella fase di tuning-up, in cui si calibrano e si mettono a punto tutti gli strumenti. A Virgo partecipa anche il gruppo del Dipartimento di Fisica dell’Università degli Studi di Roma "Tor Vergata" guidato dalla Prof.ssa Viviana Fafone. Per saperne di più
Un nuovo telescopio in Cile
Il Large Synoptic Survey Telescope (LSST) è un telescopio di 8.4m che osserverà dalle Ande, in Cile, l'intero cielo sud in sei diverse bande fotometriche, con un campo di vista di dieci gradi quadrati. Alla fine dei dieci anni di programmazione della survey, LSST avrà osservato stelle con magnitudini limite di circa 27. La strategia osservativa è stata ottimizzata per coprire l'intero cielo sud ogni tre notti. Per tutte le sorgenti identificate verranno quindi raccolte delle serie temporali nelle diverse bande ottiche. Il Prof. Giuseppe Bono del Dipartimento di Fisica dell'Università degli Studi di Roma "Tor Vergata" è PI del progetto sulla struttura 3D dello sferoide Galattico nonché coordinatore dei progetti LSST/INAF. Per saperne di più
ARTICOLI
Produzione di Nanofili di Silicio in grandi quantità
Prodotti nanofili di silicio (SiNW) con una nuova tecnica chiamata “del plasma a torcia”: è l’argomento di un articolo pubblicato su Scientific Report, del gruppo Nature. I nanofili hanno proprietà optoelettroniche che dipendono dalla loro dimensione e per questo sono interessanti per produrre dispositivi optoelettronici. Tuttavia, per la produzione sono necessari grandi quantitativi di SiNW, punto critico fino ad oggi, visto che le tecniche usate per sintetizzare i nanofili non avevano un grande rendimento. La nuova tecnica permette di ottenere SiNW in grande quantità (dell’ordine di centinaia di grammi al giorno) e con alta efficienza. Inoltre i nanofili ottenuti hanno diametri fino a 2nm, mostrando interessanti effetti di confinamento quantico. Il lavoro è cofinanziato dal Ministero degli Esteri e Cooperazione Internazionale e coordinato dalla Prof.ssa Paola Castrucci del Dipartimento di Fisica dell’Università degli Studi di Roma "Tor Vergata". Il lavoro vede coinvolti ricercatori del CNR IMM-MATIS (Catania), dell’Institut National de la Recherche Scientifique, Centre-Énergie Matériaux et Télécommunications (INRS-CMT -  Quebec) e di un’industria canadese. Per saperne di più
Studio sull'origine dei venti emessi dai buchi neri
In un articolo apparso sulla rivista Nature Astronomy, un team di ricercatori ha dimostrato che l’origine dei venti sprigionati dal disco di accrescimento di un buco nero è legata al campo magnetico, a prescindere dalla massa del buco nero centrale. Il team di ricercatori, guidato da Keigo Fukumura della James Madison University, ha preso in esame l’emissione ai raggi X proveniente dal sistema binario GRO J1655–40, che contiene un buco nero di dimensioni stellari, e ne ha studiato le caratteristiche spettrali. Ciò che emerge è che i venti emessi sono dovuti al campo magnetico, e – cosa ancor più interessante – che il modello utilizzato vale anche per buchi neri supermassicci. Le emissioni di materiale da parte dei dischi di accrescimento hanno dunque caratteristiche simili per qualunque scala di massa del buco nero. Co-autore dell'articolo è il Dott. Francesco Tombesi del Dipartimento di Fisica dell'Università degli Studi di Roma "Tor Vergata" (uno dei vincitori del programma “Rita Levi Montalcini 2014”). Per saperne di più
STAMPA E MEDIA
La BBC sullo studio sulle ossa combuste
La BBC ha recentemente dedicato un servizio agli studi svolti da Italia e Portogallo sull’analisi delle ossa combuste con nuove tecniche spettroscopiche.  Lo studio trova applicazione non solo nel campo della medicina forense, dove conoscere i processi subiti dalle ossa può essere fondamentale per l’identificazione delle vittime, ma anche in campo archeologico, dove è possibile ricostruire le abitudini di un popolo a partire dai resti di qualche individuo. Il problema affrontato è comprendere e quantificare i cambiamenti che subiscono le ossa umane durante e dopo i processi di combustione quando, ad alte temperature, il DNA può subire modifiche ed essere distrutto. Per la prima volta, questa analisi viene svolta con tecniche sperimentali come la spettroscopia INS (Inelastic Neutron Scattering) che permette di studiare la struttura molecolare dell’osso. Lo studio al centro del servizio BBC è condotto dall’Università Coimbra del Portogallo con la collaborazione di vari gruppi di ricerca italiani, tra cui il Centro NAST dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”. Vedi il servizio della BBC - Link al Centro NAST
ACCORDI E CONVENZIONI
Rice University Agreement
Definito un Accordo tra la “William Marsh Rice University” del Texas (USA) e il Dipartimento di Fisica dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” per il trasferimento di fibre di Nanotubi di carbonio. Il trasferimento ha come obiettivi l’utilizzo in ambito accademico e la costruzione di rilevatori di neutroni. Responsabile scientifico per l'Università degli Studi di Roma "Tor Vergata" è il Prof. Matteo Cirillo.
EVENTI
Meeting progetto CoExAN
Il giorno 20 Marzo 2017 si è tenuto, presso la sala De Vecchi del Palazzo Argiletum di Roma, il Mid-Term meeting del progetto CoExAN. Durante l'incontro sono stati presentati i risultati del progetto in termini di articoli, cooperazioni con altri progetti e workshop.
CoExAn è un consorzio di 9 gruppi di ricerca internazionali, in cui l’Italia è rappresentata dall’Università degli Studi di Roma "Tor Vergata" e dal CNR, finanziato dall'Unione Europea. Il principale obiettivo di CoExAN è lo studio teorico e sperimentale di nanocircuiti di carbonio. Il progetto è coordinato dal Dipartimento di Fisica dell'Università degli Studi di Roma "Tor Vergata" nella persona della Prof.ssa Olivia Pulci. Per saperne di più
Tor Vergata a ViterboScienza 2017
Il PLS-FISICA "Tor Vergata" del Piano Nazionale Lauree Scientifiche, è uno dei promotori della quarta edizione di ViterboScienza che avrà come temi centrali la Fisica, la Matematica e le Scienze in generale. Nella settimana dal 5 all'8 Aprile 2017 l’iniziativa prevede una serie di laboratori sperimentali destinati agli studenti delle scuole del territorio. Nel week-end, i laboratori saranno aperti a tutta la cittadinanza e venerdì 7 avrà luogo un convegno sulle tematiche trattate. Il Dipartimento di Fisica dell'Università degli Studi di Roma "Tor Vergata" partecipa con i seminari del Prof. Francesco Berrilli e del Prof. Nicola Vittorio. Interverrà anche la Prof.ssa Alessandra Celletti del Dipartimento di Matematica. Programma
EDUCATION
Le scuole a Tor Vergata
Si è concluso il 10 febbraio 2017 lo Stage Invernale a Tor Vergata, edizione 2017. Per l'occasione, oltre ottanta studenti hanno avuto l'opportunità di vivere una settimana da ricercatori, seguendo otto diversi moduli tematici organizzati presso l'Università degli Studi di Roma "Tor Vergata". Lo Stage a Tor Vergata, sostenuto dal PLS-Piano Lauree Scientifiche, è al suo quattordicesimo incontro e rappresenta un esperimento straordinario nel panorama didattico e accademico italiano. Il direttore del progetto è il Prof. Nicola Vittorio del Dipartimento di Fisica. Per saperne di più
SunDay
Il giorno 19 febbraio 2017 l'Associazione ScienzImpresa del Dipartimento di Fisica dell'Università degli Studi di Roma "Tor Vergata", insieme all’Associazione di promozione Sociale C’MON, ha organizzato presso il MONK di Roma l’appuntamento “SunDay” dedicato ai piccoli cittadini. I bambini coinvolti hanno avuto modo di scoprire insieme come è nato, come si è sviluppato il Sole e cosa  succederà alla nostra Stella nei "prossimi" miliardi di anni. I piccoli hanno inoltre costruito e usato una meridiana e poi, tutti insieme, a osservare il Sole al telescopio! Per saperne di più
WELCOME
Il Dipartimento di Fisica dà il benvenuto

ai professori ordinari
 
    Prof. Viviana Fafone - Fisica della gravitazione
    Prof. Pasquale Mazzotta - Cosmologia 
ai professori associati
 
    Prof. Amedeo Balbi - Astrobiologia
    Prof. Maurizia Palummo - Fisica della materia 
agli assegnisti di ricerca
 
    Dr. Michele Buzzicotti - ERC Advanced Grant NewTURB
    Dr. Matteo Caruso - ERC Advanced Grant NPTEV-TQP2020
    Dr. Massimo De Pietro - ERC Advanced Grant NewTURB
FAREWELL
Un grande abbraccio e un brindisi a Fulvia Patella che conclude la sua avventura accademica!
Newsletter del Dipartimento di Fisica, Università degli Studi di Roma "Tor Vergata"

Stai ricevendo questa mail perchè sei nella lista contatti della redazione della Newsletter del Dipartimento di Fisica dell'Università degli Studi di Roma "Tor Vergata".

Se non vuoi più ricevere queste newsletter contattaci a: newsletter.fisica.unitov@gmail.com e clicca qui
Se vuoi segnalare delle news alla redazione contattaci a: newsletter.fisica.unitov@gmail.com


Email Marketing Powered by Mailchimp