Copy
La Newsletter del Centro Studi Dehoniani, Dicembre 2016

500 autori, un sito: DehonianaDocs

Nasce un nuovo progetto sotto il tetto di Dehondocs: DehonianaDocs. Lungo i suoi quasi 45 anni di esistenza la rivista Dehoniana ha pubblicato una immensità di articoli su P. Dehon e la congregazione da lui fondata. È un preziosissimo strumento per chi cerca riflessioni, studi, informazioni sulla vita dehoniana. Ora è stato creato, insieme alla Data Service Bologna, un sito dove saranno successivamente presenti tutti gli articoli di Dehoniana insieme alle traduzioni esistenti. Quindi, dopo le fonti in Dehondocs, ora anche un ricco materiale di studi.

Ma perché le missioni?

È un fatto sorprendente: L’attività missionaria non era fra le priorità nel momento della fondazione della Congregazione. Nonostante questo, al momento della morte del fondatore quasi un terzo dei confratelli lavora proprio come missionari. Il Dott. David Neuhold e p. Stefan Tertünte, direttore del CSD, hanno pubblicato un articolo sullo sviluppo e sul ruolo dell’attività missionaria durante i primi decenni della nostra Congregazione. È apparso in lingua tedesca nella Zeitschrift für Missionswissenschaft und Religionswissenschaft (ZMR); proponiamo qui sia l’originale tedesco, sia una traduzione italiana.

Commissioni teologiche in tutti i continenti

Per la prima volta nella sua storia, la congregazione conta con commissioni teologiche dehoniane in tutti i continenti ove essa è presente. Nel mese di ottobre i consigli degli Stati Uniti e del Canada hanno deciso la creazione di una commissione teologica dehoniana America del Nord (CTDAN). A margine del raduno dei superiori maggiori nel mese di dicembre a Roma, i superiori maggiori asiatici hanno creato la commissione per il continente asiatico (CTDAS). La struttura di una rete di riflessione dehoniana ormai esiste; ora si tratta di farne un organismo vivo e di qualità.

Sacro Cuore oggetto di studi (1)

Nel mese di ottobre si è svolto il raduno annuale per valutare lo sviluppo del lavoro biografico su p. Dehon da parte del Dott. David Neuhold. In occasione di tale incontro abbiamo chiesto ai professori Franziska Metzger (Lucerna/Fribourg) e Mariano Delgado (Fribourg) e al Dott. Neuhold le loro prospettive sulla devozione al Sacro Cuore quale oggetto di studi. Pubblichiamo in questa edizione della newsletter l’intervento di David Neuhold, in italiano e in tedesco, avvenuto in un momento di formazione per la curia generalizia.

Vita consacrata inculturata in Afrifa?

È questa la domanda che affronta l’articolo di p. Joseph Kuate, coordinatore della commissione teologica dehoniana Africa (CTDAF). L’autore distingue diversi periodi di inculturazione, processo nel quale il Vaticano II riveste una particolare importanza. Interessanti sono i valori nelle tradizioni africane compatibili con la vita consacrata e già presenti prima dell’arrivo del cristianesimo nel continente africano. Ma non mancano neanche valori tradizionali che rendono difficile una piena accoglienza della vita consacrata in Africa. Pubblichiamo l’articolo nella sua lingua originale, il francese.

Centro Studi Dehoniani
Casa Generalizia
Via del Casale di San Pio V, 20
Roma, RM 00165
Italy

Add us to your address book

Tel.: +39 06 660 560 • info.csd@dehon.it • www.dehon.it / www.dehondocs.it

 

Vuoi cambiare il modo di ricevere queste e-mail?
È possibile aggiomare le proprie preferenze o annullare l'iscrizione a questa lista

500 authors, one presence: DehonianaDocs

In almost 45 years of existence, Dehoniana has published an immensity of articles about Fr. Dehon and the congregation he founded. Thus it has become a very precious tool for those searching for reflections, studies and information about Dehonians and their carism. Under the roof of Dehondocs a new website, DehonianaDocs has been launched in collaboration with the Data Service Center of Bologna. In this site all articles of Dehoniana and their existing translations will be published progressively. In this way after the edition of Dehon sources readers now have the opportunity to access easily studies about Fr. Dehon and the history he started.

Why Fr. Dehon pushed for missions

It is a surprising fact: The missionary activity was not among the priorities when the congregation was founded. Despite this, in the moment of the founder’s death nearly a third of the scj’s were missionaries. Dr. David Neuhold and Fr. Stefan Tertünte, director of the CSD, have published an article on the development and on the role of missionary activity during the first decades of the congregation. The article appeared first in the Zeitschrift für Missionswissenschaft und Religionswissenschaft (ZMR). German. Italian.

Theological commissions on all continents

For the first time in its history, the congregation can rely on theological commissions on all continents of dehonian presence. In October the north American councils decided to establish the theological dehonian commission of North America (CTDAN). In the recent meeting of major superiors in Rome, the Asian superiors have created the continental theological commission of Asia (CTDAS). The structure of a dehonian reflection network now exists; the challenge is to make it a living organism, that contributes to dehonian life today.

Sacred Heart - an object of study? (1)

In October, the annual meeting was held in Rome to evaluate the biographical work on Fr. Dehon by Dr. David Neuhold. In that meeting we asked the professors Franziska Metzger (Lucerne / Fribourg) and Mariano Delgado (Fribourg) as well as David Neuhold to offer their perspectives on the devotion to the Sacred Heart as a subject of study. We publish in this edition of the newsletter the statement of David Neuhold, which he delivered in a meeting with the members of the general curia. Italian. German.

Is consecrated life inculturated in Africa?

This is the question Fr. Joseph Kuate, coordinator of the Theological Dehonian Commission of Africa (CTDAF) wants to examine in an article we publish in its original language, French. The author distinguishes several periods of inculturation of religious life in Africa, a process, in which Vatican II has a special importance. It is interesting to see traditional African values, which are compatible with consecrated life and which were already present before Christianity arrived in Africa. However, there are also traditional values that make difficult a full reception of consecrated life in Africa.

Centro Studi Dehoniani
Casa Generalizia
Via del Casale di San Pio V, 20
Roma, RM 00165
Italy

Add us to your address book

Tel.: +39 06 660 560 • info.csd@dehon.it • www.dehon.it / www.dehondocs.it


Want to change how you receive these emails?
You can update your preferences or unsubscribe from this list.

Email Marketing Powered by Mailchimp