Copy
2 maggio 2017
Guarda la mail nel tuo browser
in collaborazione con            

Uno sconto fiscale per promuovere la lettura

(ANSA) – In Italia gli indici di lettura sono tra i più bassi al mondo. Secondo gli ultimi dati Istat, riferiti al 2016, i non-lettori sono 4 milioni in più rispetto al 2010, mentre coloro che leggono abitualmente i giornali sono solo il 33% della popolazione (erano il 36% nel 2014, dati Audipress). È anche alla luce di questi numeri che la filiera della carta (editoria, stampa e trasformazione) lancia una proposta: detassare chi legge. Detrarre cioè dalle imposte sul reddito delle persone fisiche il 19% di quanto speso nel corso dell’anno per l’acquisto di libri, quotidiani e periodici, sia in formato cartaceo sia digitale.

Per il presidente della Fieg, Maurizio Costa, la proposta “è un tassello importante per un’informazione credibile e si inserisce in una serie di iniziative che vanno prese a sostegno dell’informazione di qualità, in un momento nel quale le fake news stanno diventavano un elemento pervasivo”.

 
Leggi tutto

Gli editori europei contro la deregulation audiovisiva

(ANSA) – Editori di quotidiani e riviste europei lanciano l’allarme per un voto in agenda al Parlamento europeo sulla modifica della direttiva del 2010 sui servizi di media audiovisivi che a loro parere “minaccia la libertà di stampa e il pluralismo”.

Leggi tutto

Oltre 15 milioni di visitatori al giorno per il Mail on line

Nel mese di marzo 2017 il Mail on line ha confermato la sua posizione di leader dei siti di news britannici, con oltre 15,4 milioni di visitatori unici al giorno, quasi il doppio del Guardian.com, secondo in classifica.

Leggi tutto

Anche The Guardian abbandona Facebook Instant Articles

The Guardian, che aveva abbracciato con entusiasmo il progetto Facebook Instant Articles, rendendo disponibile ogni articolo del quotidiano su questo formato nell’ultimo anno, ha abbandonato sia questo progetto che Apple News.

Leggi tutto

Axel Springer acquista una quota di Uber

Il gruppo editoriale tedesco ha acquistato una quota azionaria di Uber, la società californiana che mette in contatto via app passeggeri ed autisti. L’entità dell’investimento non è stata resa nota, ma il gruppo ha dichiarato trattarsi di una partecipazione finanziarie e non strategica.

Leggi tutto

Ricavi (e perdite) in aumento per France Presse

AFP (Agence France Presse), la più grande agenzia di informazioni in lingua francese, ha chiuso l’esercizio 2016 con un fatturato di 296 milioni di euro, in aumento dello 0,4% rispetto al 2015. la perdita netta è stata di 5,5 milioni di euro, contro i 4,9 milioni del 2015.

Leggi tutto

UK: il 2016 anno record per la pubblicità

Il mercato pubblicitario britannico ha raggiunto nel 2016 i 21,6 miliardi di sterline di spesa pubblicitaria globale, quasi la metà della quale - 10,3 miliardi di sterline - è rappresentato dalla pubblicità digitale.

Leggi tutto

Negli USA la pubblicità online supera la pubblicità tv

Nel 2016 negli USA I ricavi pubblicitari digitali sono aumentati del 22% a 72,5 miliardi di dollari, rispetto ai 59,6 miliardi di dollari registrati nel 2015, superando la spesa pubblicitaria sul mezzo televisivo, che si è fermata a 71,3 miliardi di dollari.

Leggi tutto

Transcontinental vende 93 testate in Québec e Ontario

Tra le testate messe in vendita c'è anche l'edizione di Montreal di Metro. Transcontinental manterrà invece la stampa e la distribuzione delle testate, per il tramite della controllata Publisac attiva nel servizio di distribuzione di depliant pubblicitari porta a porta in più di 3 milioni di abitazioni del Québec.

Leggi tutto
Vai al sito Ediland
Copyright © 2017 *ASIG SERVICE Srl*

Il nostro indirizzo mail è:
asig@ediland.it

Cancellami dalla lista    Aggiorna i miei dati 

Email Marketing Powered by Mailchimp